Psychedelique by Jovoy Paris

Jovoy profumi

Il potere evocativo dei simboli a volte resiste allo scorrere del tempo e così è stato in questo caso poiché, ben 42 anni dopo l’iconico concerto di Woodstock, nel 2011 la francese Jovoy lancia Psychédélique, ad opera del naso Jacques Flori, una fragranza che dichiara apertamente già nel nome la sua ispirazione a Hendrix e più in generale alla cultura hippie del flower power. Va da sé che si tratta di un jus costruito attorno al patchouli, emblema della generazione Woodstock che ne usava l’olio puro per profumare i capelli, qui scelto in una varietà unica distillata in Vietnam; tuttavia essendo un omaggio e non una nostalgica rielaborazione il risultato è una fragranza raffinata come evidenziato già dalla presentazione, nel consueto stileJovoy, con il flacone dal profilo sinuoso sormontato da un pesantissimo tappo in metallo brunito che racchiude un jus dello stesso colore di un rhum di pregio, un packaging che suggerisce qualcosa di elegante e sofisticato e non rimanda certo a giovanotti seminudi e infangati. extrait,it

Shop online: www.artemisiachieri.it

Jovoy Rouge Assassin

Jovoy ProfumiJovoy Rouge Assassin
http://www.artemisiachieri.it/it/jovoy-paris/670-rouge-assassin-profumo.html
Rouge Assassino è un omaggio alla femminilità che mescola note di rossetto ( burro di iris ) , con il profumo della pelle ( crusca di riso , muschio , polverosi accordi floreali ) e echi di cabaret parigini .
Rouge Assassin: sviluppa un eccitante scia di rossetto, di pelle e di fiori, che stimolerà gli uomini e indispettirà le donne, ma sempre a loro vantaggio. Note di testa: bergamotto, cedrata italiana, elemi. Note di cuore: rosa, geranio d’Egitto, gelsomino tenero. Note di fondo: iris, cedro della Virginia, muschio bianco, sandalo, vaniglia.

La Liturgie des Heures Jovoy

Profumi JovoyLA LITURGIE DES HEURES

“La Liturgia delle Ore evoca l’immagine di un antico monastero dove ogni giorno le preghiere e il profumo dell’incenso che brucia invadono l’aria”.
François Hénin

Una storia vera: un invito a passare un giorno con i monaci in una vecchia abbazia Cistercense nel cuore della Francia in Borgogna. Questo profumo è dedicato agli amanti delle materie prime. Percepiamo più le resine che la fumigazione, l’atmosfera di un’antica cattedrale, un tocco di umidità con le note di muschio d’albero. Sulla pelle viene «indossato» molto elegantemente, ed ha una lunghissima durata.

Note di testa: fresche, verdi, cipresso Note di cuore: incenso, olibano, cisto, mirra Note di fondo: muschio

Profumiere: Jacques Flori (Robertet)

http://www.artemisiachieri.it/it/jovoy-paris/667-la-liturgie-des-heures-profumo.html

L’Enfant Terrible Jovoy Paris

L'Enfant Terrible

jovoy Paris L’Enfant Terrible
http://www.artemisiachieri.it/it/jovoy-paris/666-l-enfant-terrible-profumo.html
L’Enfant Terrible è al tempo stesso odiato e odorato, il suo potere di seduzione lo rende sempre infallibile. Note di testa: erbacee, noce moscata molto speziata, coriandolo, cumino. Note di cuore: legno di sandalo, cedro, albero d’arancio,dattero. Note di fondo: muschio.

Profumi Jovoy Les Jeux Sont Faits

Jovoy ParisArtemisia Profumeria Jovoy Paris

http://www.artemisiachieri.it/it/jovoy-paris/666-l-enfant-terrible-profumo.html
È la sfida che ha lanciato a Dorothée Piot (Robertet) che ha creato
un profumo opulento, forte e mascolino senza compromessi. Il profumo evoca per alcuni l’atmosfera carica di un incontro di pugilato, le grida della folla attorno al ring e la determinazione dei pugili nel mettere il loro avversario al tappeto. Per altri suggerisce l’atmosfera dei cinema di quartiere dove si sente il rumore del rotolamento della bobina che scorre. Les Jeux sont Faits ricorda anche la tensione palpabile intorno ai tavoli da gioco del casinò o d’una bisca più elegante.

Gardez-Moi. La gardenia di Bertrand Duchaufour per Jovoy

Jovoj gardez-moi

 

Per legare un uomo basta “un filo di fragranza di gardenia”. E’ lo stratagemma a cui ricorre Wang Jiazhi per sedurre Mr.Yee inLussuria (Lust), una storia di seduzione e tradimento ambientata a Shanghai negli anni’20, firmata dal regista Ang Lee.

Chissà se il profumo alla gardenia che indossa la protagonista è Gardez-Moi, lanciato a Parigi dalla Maison Jovoy nel 1926, inun sontuoso flacone Baccarat raffigurante un gatto in cristallo nero, che Francois Henin ripropone in una versione rivisitata, più moderna ma sempre fascinosa, per celebrare le donne effervescenti e spudorate che animarono gli Anni  ’20.

Gardez-Moi (guardami!, in francese) è un imperativo fragrante, quasi un comando, pronunciato da una donna bellissima vestita in abito da sera che, con gambe infinite e la falcata felina, attraversa Place Vendome facendo voltare tutti e catturando le fantasie maschili, ma anche un invito a sottomettersi al fascino dei grandi profumi di una volta, quelli che lasciano la scia dietro di sé, che fanno sognare o peggio ancora struggere di passione.

Per Gardez-Moi desideravo una gardenia molto potente e passionale, che avesse quel je ne sais quoi che solo un grande profumiere può creare”, racconta Francois Henin.

Firma il nuovo opus di Jovoy un naso d’eccezione come Bertrand Duchaufour che di Gardez-Moi dice: “Questa gardenia nasce da un bouquet di fiori bianchi molto opulento e ricco di contrasti, con riflessi freschi e acquatici (ciclamino e note d’acqua) ed effetti verdi di foglie stropicciate nelle note iniziali, che sostengono il volume della composizione e rendono questo profumo, allo stesso tempo, ricco e armonioso, femminile e sensuale, ma sempre fedele nel tempo.”

Note di Testa: Coriandolo, Aldeidi, Pepe nero, Ciclamino, Foglie di Pomodoro
Note di Cuore: Ylang-Ylang, Assoluta di Gelsomino egiziano, Assoluta di Mimosa, Gardenia, Giglio bianco
Note di Fondo: Cedro della Virginia, Resina di Storace, Muschio, Vaniglia, Muschio di Quercia, Accordo Lampone

Concentrazione e formato Gardez-Moi – Jovoy
Eau de Parfum, 100 ml

Gardez-Moi sarà disponibile in pochissime e selezionate profumerie italiane a partire da giugno.

www.artemisiachieri.it

Artemisia Profumeria Artistica presenta Jovoy Paris. W la France!

Jovoy-Paris-1

C’è tutto il fascino della gloriosa profumeria francese nella collezione Jovoy Paris, che  vi ha presentato François Hénin, creatore del brand, qualche tempo fa.

In occasione di Esxence 2013, Jovoy Paris ritorna in Italia con due nuove fragranze, Rouge Assassin e Les Jeux sont Faites: la prima è un inno alla femminilità con note di baci e rossetto; la seconda è un vero profumo per uomo, lontano da qualsiasi equivoco e senza ambiguità. Se ancora non avete avuto l’occasione di scoprire le creazioni di quella che è stata definita la “collezione rivelazione del 2012”, Jovoy Paris vi aspetta sull’e-store e nella boutique diArtemisia Profumeria Artistica, a Chieri.

Un consiglio di Extrait: mettete il naso su La Liturgie des Heures, Psychédélique, Ambre Premier e L’Enfant Terrible. Scommettiamo che dopo griderete W la France!

www.artemisiachieri.it

Jovoy Paris

Jovoy ParisArtemisia Profumeria presenta le nuove fragranze di JOVOY PARIS.

Jovoy nasce a Parigi negli anni ’20. I suoi profumi erano per donne che cercavano profumi intensi e opulenti per sentirsi desiderate, una tipologia di fragranze che, oggi, tecnicamente non saremmo più in grado di produrre a causa delle restrizioni IFRA imposte all’industria del profumo e poi il modo in cui indossiamo i profumi oggi è cambiato. Quindi, Jovoy è molto più vicino ai giorni nostri che agli anni ’20, non è una maison vintage ma un brand che rispetta la tradizione della profumeria francese. www.artemisiachieri.it