Diptyque Profumi Solidi

Profumi solidi diptyque

Diptyque Profumo solido
http://www.artemisiachieri.it/…/361-do-son-profumo-solido.h…
Un piccolo lusso da portare sempre con sè.
Da Grasse all’India, la creazione del profumo solido era la stessa: immersi in una sostanza grassa i fiori rilasciano il proprio profumo in modo del tutto naturale. Un processo lungo che richiede il filtraggio e il rinnovamento quotidiano dei fiori, fino ad ottenere una pasta satura di profumo. E’ stato quindi sufficiente combinare questi unguenti profumati con l’alcol perché il profumo, prendesse vita.

Lo scrigno misterioso ed elegante ha una dimensione ideale per essere portato in borsetta.

Do Son Diptyque Profumi

diptyque-do-son-eau-de-toilDiptyque Do Son si ispira direttamente all’infanzia di Yves Coueslant, uno dei tre fondatori, in Vietnam, a Haiphong, luogo in cui è cresciuto, un porto nel nord dell’Indocina. Non lontano da lì, nel piccolo centro balneare di Do Son, suo padre aveva costruito una pagoda in riva al mare per andare e godersi l’aria di mare alla fine della giornata.Do Son ricorda la memoria di questo luogo in cui dominano profumi dei fiori, in particolare la tuberosa, il cui odore è particolarmente amato dalla madre.In Vietnam questo fiore è un vero e proprio oggetto di culto: la si può acquistare al mercato, tagliata in rami, sola o con il gelsomino e l’Ylang Ylang avvolti in grandi foglie di canna. In Do Son, la tuberosa e un bouquet di rosa turca esprimono un sapore dolce rinfrescato con foglia di fiori d’arancio e bacche di rosa. Il muschio bianco e l’iride aggiungono un aspetto delicatatamente polveroso. Che dire, una fragranza unica, veramente elegante e raffinata. Composizione: tuberosa, foglie di arancio, bacche di rosa, muschio.

http://www.artemisiachieri.it/it/diptyque/327-do-son-eau-de-toilette-100ml.html

Diptyque L’OMBRE DANS L’EAU

See on Scoop.itArtemisia Profumeria

Un profumo incredibilmente suggestivo che ti trasporta in un giardino lungo il fiume inglese ricoperto di rose e con un groviglio di cespugli di ribes nero.
L’inizio è sorprendentemente verde, quasi astringente, poi appaiono le rose – fresche, vivaci e belle. E’ possibile sentire l’odore della terra bagnata della riva e delle bacche appesantite dai rami e dalle foglie più anziane che sono cadute a terra. Il nome si traduce come “Ombra nell’Acqua”, e c’è un accenno di malinconia qui, un tocco di agrodolce. Tuttavia, vi è anche una freschezza rigenerante – forse il giardino sul lungofiume è dove andiamo a riprenderci dal batticuore. Questo è un profumo davvero originale – assolutamente bello.
Composizione: foglie di ribes nero e rosa bulgara

www.artemisiachieri.it